Come costituire un comitato

Ci sono diversi modi per costituire un Comitato o un’Associazione: in modo spontaneo, come collaborazione tra cittadini su interessi comuni, in modo organizzato, con certe formalità, o in modo completamente formale tramite notaio. La scelta dipende dalle motivazioni e dalle finalità che portano a questa decisione.
L’esperienza del Coordinamento dei Comitati Milanesi ha individuato diversi percorsi per costituire un comitato, che riassumiamo brevemente di seguito.

La forma più semplice è indire un'assemblea che tramite un verbale definisca:

  • la “Denominazione del Comitato”;
  • il suo obiettivo e il motivo della sua costituzione;
  • la sede provvisoria (indirizzo / riferimento telefonico / e-mail);
  • un elenco delle persone che lo costituiscono e la o le persone incaricate a rappresentarlo.

Il verbale deve riportare la firma dei partecipanti che hanno fondato il comitato.

È opportuno che nella stessa riunione fondativa venga anche approvato uno statuto che elenchi gli scopi del comitato, com'è organizzato, quali sono gli organi sociali, come vengono amministrati eventuali fondi, cosa fare se il comitato si scioglie.
Per facilitare il compito il CCM ha predisposto un facsimile di statuto, che potrà essere utilizzato come spunto per stilare lo statuto del comitato che si sta costituendo.

Dopo aver costituito il comitato si può:

  • richiedere l'iscrizione al CCM per poter usufruire delle esperienze dello stesso e dei comitati associati;
  • organizzare riunioni, comunicati stampa e manifestazioni insieme al CCM, per dare maggiore risalto ai problemi posti e avere maggiore ascolto per la loro soluzione;
  • richiedere alla Polizia Locale il permesso di utilizzare spazi pubblici.

Con degli ulteriori passi formali, è possibile strutturare ulteriormente il comitato e svolgere una serie di attività utili ai cittadini, fornendo servizi mirati a una maggiore partecipazione e aggregazione sociale.

Per farlo occorre:

  • Iscriversi all’Ufficio del Registro degli "Atti Privati", per ufficializzare la posizione del comitato. È richiesta la presentazione del "Verbale dell’assemblea costituente", l'elenco degli organi sociali eletti, e lo statuto.
  • Richiedere il Codice Fiscale del comitato all’Agenzia delle Entrate.

Tramite questi passaggi, che ufficializzano di fronte alla Pubblica Amministrazione l'esistenza del comitato, è possibile accedere alle seguenti opportunità:

  • iscrivere il comitato all’Albo delle associazioni del Municipio, per richiedere un sostegno economico per le attività e iniziative del comitato a scopo sociale;
  • iscrivere il comitato all’Albo delle associazioni "Senza Scopo di Lucro" della Città metropolitana di Milano e ottenere dei contributi;
  • richiedere i permessi della SIAE per realizzare feste con musica e intrattenimenti;
  • stipulare un contratto di affitto per la sede del Comitato;
  • ecc.

 

 

COORDINAMENTO COMITATI MILANESI
Copyright © 2004- Coordinamento Comitati Milanesi c.f. 97161330150
Disclaimer - Cookie